Bea e Filippo

Bea e Filippo

martedì 5 febbraio 2013

Restituitemi questo ... e vi voto!

Faccio mia con energia ed entusiasmo  l'iniziativa di Stratobabbo, e rilanciato anche da La Solita Mamma!
E la voglio prendere sul serio perché è giusto che si mettano a posto le cose. Perché i politici più scafati, arguti, intelligenti, onesti e retti si dovrebbero impegnare a restituire solo l'Imu? Perché ridurre l'orizzonte della giustizia sociale a questo dettaglio che poi va a beneficio solo di chi possiede un immobile o un terreno? Perché favorire magari personaggi come Brunetta costretti ad indebitarsi  per pagarsela (a proposito, caro Brunetta, mettendo insieme il mio umile reddito e le mie proprietà sono riuscito a pagare l'Imu senza eccessivi affanni, per cui ti propongo uno scambio: tu mi passi il tuo stipendio e i tuoi beni e io ti do i miei, vedrai che l'Imu non sarà più un flagello!)? 

Cari canditati è ora di svoltare, di non limitarsi a queste promesse universalistiche che toccano tutti e nessuno... di scendere  sulla terra. Raccogliete quello che veramente è importante per i potenziali elettori, ciò che ognuno di noi vorrebbe vedersi restituito e dire chiaramente quello che sarete in grado di fare. Prometteteci i nostri sogni, placate le nostre nostalgie!
Così finalmente potreste dare un segno di attenzione ai dettagli: solo se vi preoccupate del "piccolo" saprete gestire il "grande". Massima del piffero, ma fa gioco al pensiero generale.
Chiedete ad ogni cittadino di segnalare almeno cinque "cose" che vorrebbe gli fossero restituite: partite da lì. Senza retorica, o preclusioni di sorta. Con coraggio! Promettete e non vi pentirete!

Intanto comincio a comunicarvi le mie. 
Mi piacerebbe riavere indietro:

a. Anzitutto vorrei la restituzione di tutto il sonno che ho perso in questi anni di vita dei miei bambini. non è possibile che in uno stato civile non si tenga conto del fatto che i bambini piccoli possono incidere molto sulla salutare necessità di dormire dei propri genitori. Un bel decreto che permetta un recupero delle ore di sonno perse con ore di lavoro da dedicare al dormire. Immaginate quanti genitori felici. In più vi costerebbe molto meno del quoziente familiare!
b. Le scarpe da calcio "Tepa sport": sono le uniche con le quali ero in grado di calciare le punizioni all'incrocio dei pali. Da quando non ci sono più la mia carriera calcistica ha avuto un lento ed inesorabile declino.
c. Gli scarponi da montagna San Marco e la Picozza  della Camp che erano sulla mia Focus che mi hanno rubato esattamente il 28 maggio 2003. Non ne ho più trovati di così comodi... E già che ci sono mi restituiscano la possibilità di vedere la finale di Champions tra Mila e Juve (così per sfizio), perché  quella sera mi tennero in caserma per la denuncia due ore visto che le forze dell'ordine erano impegnate...
d. Tutti i CD di Davide Van De Sfross (soprattutto "Manicomi", che è introvabile) che in parte erano sulla macchina rubata - sempre la stessa Focus -  e in parte su quella incidentata da mia moglie nel 2007... sparirono misteriosamente dal carrozziere. Mi interessano solo i CD perché le custodie le ho tenute tutte.
e. Il pile che ho regalato anni fa al marocchino che mi aveva appena rubato in casa. Ero affezionato... del cellulare e del cordless (confuso per un altro cellulare) non mi importa nulla, ma quel pile grigio scuro della Tink Pink mi piaceva...

Avrei molto altro da aggiungere ma non voglio esagerare o incentivare promesse impossibili. In fondo con pochi investimenti (magari con l'IMU di Brunetta si fa tutto) rendereste felice un uomo... 
Un elettore che sarà fedele e riconoscente!


12 commenti:

  1. Non l'avevo gurdata sotto questo punto di vista e devo dire che il tuo discorso non fa una piega, ma non credo ci sia qualcuno in grado di mantenere promesse li!?!?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che le facciano... così ci si diverte!

      Elimina
  2. se calcoli quello che spendiamo in un anno, come famiglia, per comprare tutto il materiale per la scuola materna (articoli di cancelleria, fazzoletti, bicchieri di carta, materiali vari, e ci va bene che non ci fanno comprare la carta igienica!), per pagare la baby sitter che alcuni giorni vada a prendere mio figlio grande a scuola, visto che la scuola chiude troppo presto per i miei orari (e faccio un orario ridotto rispetto all'orario di ufficio standard!), già solo con queste spese che sono sostenute a causa di carenze nella scuola pubblica ce ne pagherei più di una, di IMU. e non conto l'asilo nido del figlio piccolo perchè sono una superfortunata: buona parte della retta me la paga l'azienda dove lavoro. ecco, a me non interessa che mi ridiano l'IMU glielo pago anche 10 volte purchè lo stato mi fornisca dei servizi dignitosi e mi permetta di usufruirne senza dover mettere delle toppe di tasca mia. idem per la sanità e per tutto ciò che dovrebbe essere pubblico. tutta questa storia comunque non fa che abbassare ulteriormente il livello della campagna elettorale che fin'ora non ha ancora toccato temi importanti e seri, tanto agli italiani basta condividere su Facebook foto e battutine di Berlusconi e così sono tutti contenti e si fanno 4 risate. io sinceramente non ci trovo niente da ridere, anzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione... viviamo di tasse indirette. Di servizi non offerti e di promesse da fantascienza per lo share elettorale.
      Ognuno poi farà la scelta che vuole, ma il punto che condivido in pieno è che proprio per queste promesse non si tocca ciò che vale per la nostra vita... e forse val la pena farsi sentire molto di più!

      Elimina
  3. anche io rivoglio il mio sonno! superpapà for president :-)
    posso aggiungere che rivoglio i calzini spaiati???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora io voglio una lavatrice che non mangia i calzini... di spaiati ne ho un'infinità!

      Elimina
  4. Anche io ho fatto il mio elenchino incoraggiata da El_Gae :D!
    Anche il tuo non scherza ;D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho inserita nel post... il tuo elenco mi piace un sacco!

      Elimina
    2. Ho ricambiato il link, chissà che non se ne aggiungano altri :D!

      Elimina
  5. Uh! Anch'io avevo un paio di Andreas da calcio che facevano miracoli ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... poi sono passato alle Atala... ma i miei piedi non sono stati più gli stessi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...