Bea e Filippo

Bea e Filippo

giovedì 7 marzo 2013

Un anno di Blog .... Mi faccio gli auguri!

Queste sono le prime parole che hanno trovato spazio su questo Blog.


"Se un papà cucina, si occupa di lavatrice, asciugatrice, lavapiatti, riordino armadi e biancheria bimbi, approvvigionamento alimentare (fa sempre la spesa), paga le bollette, tiene monitorato il budget familiare, butta la spazzatura, cambia regolarmente i pannolini, e così via ... può essere definito un Superpapà? 
E la mamma cheffà? nessuna rivendicazione, ma tra il serio e il faceto diamo voce (chissà quanto ci sarà da raccontare!) a questa nuova generazione. Si parte!"

Era il 6 marzo 2012... le rileggo e mi viene da sorridere.
Perché ho iniziato? Che cercavo in un Blog?

Il giorno dopo ho aggiunto queste:
"In questo Blog mi piacerebbe condividere il divertente della vita di famiglia, fare in modo che tutto quello che genera sorpresa, sorrisi, divertimento trovi casa in questo spazio. Spesso è più semplice e per certi versi quasi liberante condividere dolori, fatiche, magari anche drammi alla ricerca di giuste, per carità, parole di conforto, ma in questo spazio il tema è un altro: si racconti ciò che invece è simpatico e divertente. Ci provo!."

In fondo questo è stato un anno di tentativi.
Ho tentato di essere fedele ai propositi iniziali: di guardare alla mia esperienza di papà con l'ottica dell'ironia, col filo conduttore del sorriso.
Ho provato a far diventare la vita di una famiglia come tante altre un insieme di esperienze condivise con lo sguardo di un papà che è contento di quanto sta vivendo.
Ho provato a divertirmi e a divertire.
Ho provato a mantenere viva la fantasia e la voglia di raccontare.
Ho provato a lasciarmi guidare dagli avvenimenti quotidiani, confermando quanto avevo in mente dall'inizio: che la vita di famiglia non è mai noiosa. Anzi è ricca di stimoli, di spunti. Parole, episodi, disavventure ... mille opportunità di pensieri e parole...

Ci ho provato... è un anno che lo faccio!

E alla fine sono andato oltre. Ho sforato.
L'obiettivo era ambizioso, ma mi sono lasciato prendere la mano. Il divertente presto si è rivelato non solo una simpatica opportunità, ma anche un limite.
La vita di famiglia, la mia esperienza di padre è molto di più. Non mi sono trattenuto dall'allargare gli orizzonti, dall'estendere i pensieri e i racconti. 
Ho provato allora a giocarmi a 360°. Il Blog mi ha reso un po' più libero. Più ricco.
La famiglia dentro e fuori. Le esperienze in casa e fuori.


E' passato un anno. E IlMioSuperpapà è ancora in pista. 
Desidera continuare. 
Perché un Blog può essere quasi medicinale.
Perché essere un papà è un'esperienza viva più che mai!
Perché allarga gli orizzonti, crea affinità con se stessi e con molti altri percorsi conosciuti per strada.
E' passato un anno è non è solo questione di voglia o di argomenti: ora è questione di spazi conquistati in me stesso che sentono il desiderio di liberarsi nelle parole da condividere per chi ha voglia di leggerle e commentarle.
E' passato un anno è ho conosciuto un sacco di compagni di viaggio. Idealmente festeggio con loro.

Spengo una candelina e riprendo il cammino!



28 commenti:

  1. Auguriiiiii...l'inizio e' stato bellissimo il seguito di più!!!!

    RispondiElimina
  2. Augurissimi! Una curiosità: la torta della foto l'hai fatta tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... la torta l'ho rubata da internet....

      Elimina
  3. Quante cose in un anno! Si dice 100 di questi giorni anche per il blog?! Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... se i 100 valgono anche per chi lo scrive va benissimo!

      Elimina
  4. Auguri auguri blog di Superpapà!

    RispondiElimina
  5. Ciao Vitto, all'inizio non sarei stato d'accordo... penso sempre che sia un nostro dovere riuscire a fare le cose che fanno le mamme. Però queste cose riesci a raccontarle e a far vedere che sono normali. Per cui sei assolutamente un superpapà. Tanti auguri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... il nome del blog, che è nato da un'espressione di Pippo non mi piace, ma ormai c'è... quel nome di fatto non dice nulla e concordo con te. La mia situazione, che a volte mi fa sorridere e altre un po' incavolare, è che per varie ragioni ho una moglie che le cose che fanno le mamme le fa col contagocce... ma questo non mi fa sentire uno diverso o super... è così e basta, lo vivo con filosofia ... perchè alla mia famiglia voglio bene!

      Elimina
    2. CIAO,VOLEVO CHIEDERTI(SE MI E'CONCESSO)CHE LAVORO FATE TU E TUA MOGLIE?

      Elimina
    3. ... io lavoro in un'associazione di volontariato e mia moglie in una società di ricerca

      Elimina
    4. Si, ci siamo capiti perfettamente. Anche il nome del mio blog alla fine viene sempre frainteso e, tornassi indietro, metterei qualcosa di meno ambiguo. Di fatto, il nostro fallimento (passami il termine, non penso che tu ed io siamo falliti, anzi) è farci considerare dei superpapà o degli stratobabbi (inteso come stratosferici). Quando sarebbe bello che fossimo normali. Anche se, a pensarci bene, se così fosse, i nostri blog non se li filerebbe nessuno :D :D :D

      Elimina
    5. secondo me siete dei papà straordinari perché oltre ad essere avete anche il desiderio di raccontare e condividere ciò che vi anima, e questo è un dono prezioso!

      Elimina
  6. TANTI AUGURI PER IL PRIMO COMPLEANNO!!! Per altri migliaia di post... ;)

    RispondiElimina
  7. E' terapeutico, è una soddisfazione, è uno sfogo, è un vanto...avere un blog è tante cose. Sono contento che ci sia un papà che come me condivide tanto anche in rete. Auguri auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in più il Blog fa quello che vuoi tu... grazie!

      Elimina
  8. allora auguri. arrivo per caso il giorno giusto! strano trovare un papà..., a presto, serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... qualche papà c'è in giro! ciao e grazie

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...