Bea e Filippo

Bea e Filippo

lunedì 9 dicembre 2013

Soddisfazioni! ... insperate.

"Cavolo, la torta per domani! Me ne ero dimenticata!." E' domenica, sono le 21.00. Appena tornati dalla montagna... i bimbi già a nanna. Fingo dispiacere (e giusto disappunto: le torte sono compito suo!) e me ne fuggo dal mio vicino a vedere l'Inter. Vabbè, se per una volta ci si dimentica di una cosa non cascherà il mondo. 

Mia moglie invece, stranamente iperattiva, decide di trovare una soluzione. Un ricettario c'è. Un uovo pure. Un minimoo di burro anche. Latte ok. Si può fare.
Non è una specialista, ma si mette a impastare e produce.

Torno dalla partita, non proprio felice. Un tre pari inutile a San Siro, l?inter ha la difesa quasi peggio di quella del Milan. Entro in casa e vengo rapito da un profumino niente male. Mia moglie dorme sul divano e il forno suona il termine cottura. la tiro fuori dal forno. La guardo. Ha usato una pirofila rettangolare (quella del pollo...) un po' piccolina, ma in fondo non c'era un limite alla grandezza. 
La ricetta diceva pere e cioccolato... ma noi avevamo in casa solo due mele. Nel caso il cambio ingrediente ci sta. La forma non è eccezionale, ma l'importante poi è il giudizio al palato. L'estetica inganna, a volte.

Sono le otto di mattina, bisogna portare la torta all'asilo. Manca un "sottotorta". Detto e fatto: si recupera una copertina rigida di un quaderno la si avvolge accuratamente con carta stagnola e il supporto è fatto. Il tutto protetto da carta trasparente e il pacchetto è fatto. 
Pronta per il banchetto vendita dei genitori.

La mamma, oggi è pure il suo compleanno, si prende mezza giornata libera e va a ritirare Filippo all'asilo. Arriva al banchetto... sono rimaste tre torte, tra cui la sua. La vorrebbe comperare, ma non osa chiedere sconti (ha in tasca solo 1 euro). Desiste e spera che qualcuno si intenerisca.

Sono le 21.00 e arriva questa mail dal gruppo dei genitori della classe di Filippo: "Ho comperato oggi la torta mattonella mele e cioccolata! L'ultima rimasta, divina! Ce la siamo pappata Sebastiano ed io quasi metà stasera! Grazie a chi l'ha fatta!".

Una lacrima scende la volto della pasticcera ignota... rispondo io per senso del dovere: "Vi assicuro che chi l'ha fatta non osa rispondere... Ma ringrazia per i complimenti (se la voleva pure ricomperare... Ma al momento era sprovvista di euri...), e commossa sta incorniciando il commento ricevuto!"

Queste sono soddisfazioni!

5 commenti:

  1. Modificare gli ingredienti di una ricetta e' una delle cose che mi viene più naturale ( vedi dispensa vuota). Però in genere il risultato sorprende...in genere...che bella iniziativa questa della vendita di torte! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comunque ti assicuro che era una vera mattonella!

      Elimina
  2. Brava, le cose migliori vengono con ciò che si trova in casa. ;)

    RispondiElimina
  3. Le ricette sono fatte per essere stravolte, non seguite!!
    Pubblica che così copiamo!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...